mercoledì 1 aprile 2015

Marocco - Meski - Rissani - Merzouga

Data: 31 marzo 2015
Luogo di partenza: Meski
Luoghi intermedi: Erfoud, Rissani
Luogo di arrivo: Merzouga
Km percorsi: km 127
Spesa giornaliera: dh 2060=€194,30
Way points: sosta notte: N 31 04,874 W 3 58,005

Resoconto
Questa mattina, all'arrivo dei miei suoceri in camping, siamo andati nel negozio di Abdul per gli ultimi acquisti di souvenir e, ovviamente, per bere Il the insieme. Rino si e' innamorato di uno specchio in stile tuareg , tutto intarsiato, mentre Maria, acquista una collana di pietre molto colorata. Ci omaggiano di due paia di pantaloni che mia suocera aveva preso ieri e di diverse sciarpe tuareg .Saldiamo il conto delle camere e delle cene e , dopo grandi saluti ed arrivederci, incominciamo il cammino verso Merzouga. La prima tappa prefissata e' in zona Erfoud ,dove si trova un negozio-fabbrica di oggetti in marmo, tipico della zona che, al suo interno , ha fossili dell'epoca preistorica. Il marmo puo' essere di colore nero o marrone , con tante venature e conchiglie che sono rimaste intrappolate all'interno. Questa fabbrica, che lavora ancora in maniera abbastanza artigianale, e' in grado di costruire qualsiasi oggetto gli venga commissionato come tavoli, fontane, piatti, lavandini ecc. Maria e Rino osservano interessati gli operai che svolgono le varie fasi di lavorazione e ammirano sbalorditi i manufatti che si trovano nello show room. Alla fine, eravamo entrati con l'intento di acquistare qualche piccolo oggetto per fare regali e , siamo usciti con due tavoli ! Venerdi',sulla strada del ritorno, dopo aver visitato e soggiornato nel deserto, ripasseremo nel negozio a ritirarli, imballati per il trasporto: non so bene dove li metteremo ma , un posto, si trova sempre ! Avendo trascorso piu' di due ore all'interno della fabbrica, abbiamo fame e ci muoviamo verso Rissani per tornare ad assaporare la Pizza Berbera, assaggiata in una baracchina, lo scorso anno. Come in precedenza, dopo aver gustato questa focaccia ripiena di verdure e pollo ( o carne ), ci siamo fatti condurre nel negozio delle spezie del fratello del gestore della baracca e, abbiamo acquistato un po' di prodotti; comperata anche qualche verdura , torniamo su HW dove avevamo lasciato Hogan e Niky , con l'aria condizionata accesa, visto che cominciano le temperature afose. Partiamo quindi alla volta del deserto di Merzouga,l'Erg, Chebbi. Giunti sul posto dove cominciano le dune , abbiamo percorso la pista per andare a posizionarci dove avevamo fermato il truck lo scorso anno ma, siamo rimasti sbalorditi. La posizione trovata nel 2014 era fra la duna nera e quelle di sabbia, poco oltre il ristorantino che si trova lungo la pista ma, oggi, un sacco di nuovi campi tendati , sono sorti dietro ogni duna , tanto da rendere affollata la zona ! Lungo la strada sterrata, molti fuoristrada sfrecciano avanti e indietro con i turisti , rendendo molto meno selvaggio il luogo rispetto a come lo ricordavamo. Ormai la luce sta sparendo e noi dobbiamo fare il campo. Ci fermiamo comunque lungo la strada perche' e' troppo tardi per cercare un nuovo posto ma domani, ci muoveremo alla ricerca di un luogo piu' isolato. La temperature sono ancora abbastanza elevate , circa 27 gradi, ma una leggera brezza rende la serata molto gradevole. Ceniamo all'interno del truck ma solo perche' Davide non vuole montare il tavolo, dovendoci spostare . Non abbiamo particolarmente fame , quindi optiamo per una zuppa porri e patate e , dopo un po' di tv , andiamo a letto: e' stata una giornata impegnativa per lo shopping, meritiamo un degno riposo ! Hi hi hi
A domaniiiiiii!



Luoghi di interesse: Rissani , erg Chebbi
Percorso in sintesi: N13 per Merzouga
Condizione delle strade: buone
Stazioni di servizio (carburante, acqua, gas): buone
Reperibilita' servizi (bar, ristoranti, camping): sosta nel deserto
Indirizzi utili:



- Posted using BlogPress from my iPad

Nessun commento:

Posta un commento