venerdì 24 luglio 2015

Marrakech-Achaoutkh

Data: 21 luglio 2015
Luogo di partenza: marrakech
Luoghi intermedi: Demnate (ponte naturale)
Luogo di arrivo: Achaoutkh
Km percorsi: km 141
Spesa giornaliera: dh1489,77=€ 141,61
Way points: ponte naturale : N 31 43 453 W 6 58,319
sosta notte: N 31 42,552 W 6 46,436


Resoconto
Oggi, dopo un lungo e piacevolissimo periodo di comoda sosta presso Ourika Camp di Marrakech, ci siamo rimessi in marcia . Invece di dirigerci subito verso nord ( tangeri) , abbiamo optato per visitare una zona che non abbiamo mai visto prima , quella sotto le cascate di Ozud, vicino a Demnate. Proprio a pochissimi chilometri da questa citta' ,sulla via che prosegue verso Tabant,, si trova una formazione rocciosa, un ponte naturale percorribile dalle auto e che nasconde sotto di se delle grotte naturali con particolari forme . Scendendo le scale che si trovano vicino ad esso, si giunge alla base, dove molti marocchini e nessun turista oltre a noi, oggi si rinfrescavano nelle acque di una minuscola cascata che formava delle pozze. Dirigendoci direttamente sotto il ponte naturale, e' stato possibile osservare come la roccia e' stata scolpita dalle acque nel corso del tempo e risalire sulla strada, grazie ad altre scale realizzate dall'opera umana , intravedendo delle grotte , in questo caso non naturali, dove in passato , la gente abitava. Simpatica la forma dell'entrata della roccia che, in una precisa posizione, guardandola contro sole, sembra avere la forma del continente africano. La discesa e la salita sono abbastanza agevoli anche se un po' faticose ma lo sforzo vale la pena. Dopo la visita ci concediamo una focaccina tonda con il formaggio ed una quadrata con il miele, di quelle tipiche che le donne marocchine cuociono su una piastra e, dopo esserci rifocillati, partiamo per cercare una sosta per la notte. Il territorio e' montuoso e non e' facile trovare un luogo per fermarci. Quando ormai la luce sta cominciando a diminuire , troviamo uno slargo lungo la strada asfaltata e decidiamo di stare li. Fa ancora abbastanza caldo ma mai come questa mattina a Marrakech , in campeggio, dove ci siamo fermati fino alla una per completare tutte le operazioni che anticipavano la partenza e i saluti ai ragazzi del camping. Jerome, con il quale abbiamo condiviso tante serate , ci ha regalato una bottiglia di Richard, per ricordarci di lui quando faremo gli aperitivi allungando l'alcoolico con acqua ghiacciata, come facevamo praticamente ogni sera, verso le 18 , prima di cena. Ci manchera' molto l'arguta conpagnia del nostro amico, la sua gentilezza e generosita' , il suo simpatico sorriso e la sua risata contagiosa. Mi manchera' molto anche Micio Miao, il gatto che avevo adottato e che, ogni sera veniva con noi a fare il giro del campeggio o mi chiamava quando ero nei pressi delle toilette. Mi manchera' molto l'ourika camp che era diventata la nostra "casa" , dove ci siamo sentiti a nostro agio e felici. Tutto e tutti rimarranno sempre nei nostri cuori e nei nostri ricordi ma oggi, e' stato il momento di ripartire per la nostra avventura! Buona serata!

Luoghi di interesse: ponte naturale ( demnate)
Percorso in sintesi: strada non particolarmente affascinante salvo prima di arrivare a Demnate dove il panorama montano sulla valle e' piu' spettacolare
Condizione delle strade: asfalto con qualche buco
Stazioni di servizio (carburante, acqua, gas): buono
Reperibilita' servizi (bar, ristoranti, camping): sosta selvaggia bordo strada
Indirizzi utili:



- Posted using BlogPress from my iPad

Nessun commento:

Posta un commento