lunedì 30 giugno 2014

Wurzburg - Rothenburg ob der Tauber

Data: 29 giugno 2014
Luogo di partenza: Wurzburg
Luoghi intermedi: Tauberbischofshein,Bad Mergentheim, Creglingen
Luogo di arrivo: Rothenburg ob der Tauber
Km percorsi: km 103
Spesa giornaliera: euro 22,90
Way points: area sosta: N49 22,272 E 10 11,019


Resoconto
"Superlativo"! Non mi viene in mente un vocabolo piu' adatto per descrivere la magnificenza del Residenz, visitato questa mattina a Wurzburg. Ci e' costato un po' svegliarci alle sette, per essere i primi, questa mattina, alla biglietteria di questo edificio, veramente uno dei piu' belli d'Europa , grazie anche a due italiani , antonio Bozzi che ha curato gli stucchi e Gian Battista Tiepolo che ha creato veri capolavori, in alcune sale della Residenza del principe Bishop di Wurzburg , a capo della Franconia, alla fine del 1700.
E' possibile visitare circa quaranta stanze dell'edificio, perfettamente ristrutturate ed arredate con pezzi originali. Una parte delle sale e' uscita indenne dal bombardamento del '45 , mentre altre parti, sono state distrutte da incendi a seguito delle bombe ma ora, sapientemente restaurate e restituite al pubblico. Non ci sono parole per descrivere l'opulenza di alcune stanze arredate in stile classico o impero e di altre in stile barocco o roccoco , ma si rimane letteralmente a bocca aperta ammirando le magnifiche sale con i soffitti dipinti dal nostro artista italiano Tiepolo che,ha creato qui, le sue migliori opere con l'ausilio di Bozzi e le sue tecniche dello stucco che rendono tridimensionali, particolari dei dipinti. Si potrebbe rimanere per ore con lo sguardo rivolto in alto a cercare di scoprire se, il tal particolare, e' dipinto con sapienti ombreggiature o e' di stucco e quindi tridimensionale messo in quel punto come se volesse, prendendo vita, volesse uscire dal dipinto, di cui fa parte. Essendo arrivati per primi, riusciamo a fare un giro da soli nelle sale, sotto l'occhio vigile dei custodi,che controllano i vari ambienti. Ci sembra di essere i padroni della Residenza potendo girare indisturbati, per queste magnifiche stanze rimanendo stupiti ogni volta che entriamo in quella successiva. Le pareti di diversi colori, i lampadari di vetro di murano, le grandi stufe , gli specchi, gli stucchi, gli arazzi, i pavimenti intarsiati in legno, rendono ogni ambiente diverso dagli altri ed originale. "Rubiamo qualche foto" perche' non si potrebbe, ma la tentazione e' enorme e noi, siamo dei peccatori, nel paradiso dell'architettura. Purtroppo dopo circa mezz'ora, le orde di turisti hanno invaso le sale che si animano della voce delle guide e del brusio dei visitatori. Anche noi, alle ore 11, rifacciamo il giro del palazzo con la guida inglese. Nell'attesa pero' abbiamo approfittato di visitare anche i giardini esterni che ci colpiscono per la varietà di fiori e le mini aiuole , perfettamente curate. Durante la visita pioveva ma , fortunatamente , quando alle 12,30 usciamo, ha smesso e decidiamo di andare a fare un giro verso il ponte degli aperitivi e la piazza del municipio. Visitiamo anche un paio di chiese : sono antiche ma, purtroppo completamente ricostruite dopo la guerra, che ha causato gravissimi danni. L'interno e' di un bianco cangiante e dalle finestre entra moltissima luce ad illuminare l'altare: una cosa anomala se si e' abituati alle chiese antiche , tipicamente buie e scure . Prima di rientrare al truck, facciamo un ultimo giro in quad, alla fortezza, che si trova dall'altra parte del fiume. E' possibile fare un sopralluogo senza pagare nulla e si puo' osservare la struttura costruttiva di questo inespugnabile edificio. Al suo interno c'e' anche un museo (a pagamento) , dei ristoranti e bar insieme ad una cappella e ad una torre cisterna. Si puo' anche vedere una balconata adattata a giardino, con magnifici fiori e statue e il panorama sulle vigne tutt'intorno, ci ricorda di essere in una citta' vinicola.
Pranziamo alle 15 e poi partiamo alla volta della cittadina medievale di Rothenburg , seguendo la ben indicata Strada Romantica, un itinerario abbastanza turistico che scende verso sud, costellato di palazzi e castelli all'interno di cittadine medievali. Arriviamo alla nostra nuova meta verso le 17,30 e troviamo posto nel parcheggio a pagamento n. 2, vicino al centro cittadino. C'e' la festa in questi giorni e chiassosi baracchini del luna park vendono oggettistica e cibi da fiera. Percorriamo le strade del centro della cittadina e rimaniamo immediatamente colpiti da questo villaggio, interamente medievale, con torri con orologi e case a graticcio, tutte perfettamente ristrutturate ed abbellite da piante e fiori di vari colori e tipi. Quasi tutti sono hotel, ristoranti o negozi di alimentari ed oggettistica ma le strade acciottolate, in salita , che portano verso il municipio (rathaus), sono deliziose. Le pasticcerie sono adorne di dolci e , in particolar modo, di strane palle coperte di zucchero o di cioccolato. Non resistiamo e ne compriamo un cartoccio con una selezione di quattro gusti diversi. Al primo morso, delusi, scopriamo che si tratta di una specie di "chiacchera" il dolce di carnevale, ma un po' piu' insipido e tutto arrotolato su se stesso a formare una palla, ricoperto di cioccolato fondente o al latte oppure di zucchero. Rimaniamo un po' amareggiati dall'assaggio ma, finche' non si prova, non si puo' giudicare! La luce non e' molta, sia perche' siamo nel tardo pomeriggio sia perche' le nuvole lottano con il sole per impedirgli di brillare e, il giorno, stanco, lascia spazio alla sera . Mentre stiamo ritornando sui nostri passi, ci sentiamo chiamare: sono i due tedeschi, vicini di camper dell'area di Bamberg, con i quali Davide aveva fatto conoscenza. Incredibile! Il mondo e' veramente piccolo! Sono con amici quindi, dopo due parole, li salutiamo e li invitiamo a seguirci su fb. Non so se ceneremo questa sera: le palline dolci ci hanno bloccato l'appetito e io mi sto dedicando al diario invece che preoccuparmi di cibare il coniuge che, per il momento, non ha ancora reclamato! Buona serata e a domani per il racconto del giro delle mura !
Ps: non ho fatto in tempo a scriverlo che davide mi ha chiesto se andavamo a mangiare qualche schifezza alla fiera ! Hi hi hi

Luoghi di interesse: Residenz, Festung Marienberg, Neumunster, centro Wurzburg, centro Rothenburg
Percorso in sintesi: seguendo la Strada Romantica, prendere la statale per Tauberbischofsheim e poi la 290 direzione Bad Mergentheim. Seguire per Creglingen e Rothenburg
Condizione delle strade: ottime asfaltate con segnaletica marrone per la strada romantica
Stazioni di servizio (carburante, acqua, gas): buone
Reperibilita' servizi (bar, ristoranti, camping): buone
Indirizzi utili:



- Posted using BlogPress from my iPad

Nessun commento:

Posta un commento