sabato 2 gennaio 2016

Sosta a corfu citta

Data: 2 gennaio 2016
Luogo di partenza: sosta a corfu citta'
Luoghi intermedi:
Luogo di arrivo:
Km percorsi:
Spesa giornaliera: € 32,00
Way points:

Resoconto
Vinta la pigrizia di Davide , oggi siamo stati a passeggiare, in centro. Abbiamo percorso circa 8 chilometri a piedi, gironzolando per l'animato centro storico di corfu citta' , dopo aver parcheggiato hungrywhells al porto. Percorrendo la strada che dal porto passa per piazza paleo Limani e prosegue fino alla vecchia fortezza, ci siamo fermati a visitare la chiesa e museo bizzantino antivouniotissa, dove sono entrata solo io, mentre davide teneva i pelosi. Una discreta esposizione di opere del periodo bizzantino esposte nei corridoi e all'interno della chiesa dedicata alla vergine , piccolina e con un'unica campata. Particolare il disegno a giglio rosso riportato sulle pareti ed il soffitto a cassettoni . Non essendo una esperta di questo tipo di arte, non mi sono soffermata in particolare su nessuna opera ma ho dato una veloce occhiata d'insieme al luogo e alle opere caratterizzate dallo sfondo dorato e da immagini con volti squadrati di santi e madonne. Terminata la mia visita, abbiamo proceduto verso il palazzo di San Michele e San Giorgio , che ospita un museo di arte asiatica . Particolari i due archi di ingresso e il portico adorno da colonne. Il palazzo si affaccia sulla mastodontica Spianada, la piazza dalla quale si puo' accedere alla vecchia fortezza, gia' visitata qualche giorno fa. Un portico con tanti caffe' circoscrive il lato interno della grande piazza e la separa dalle intricate vie della zona piu' antica della citta' . Non e' semplice orientarsi in questa area antica , dominata da costruzioni in stile veneziano , purtroppo non tutte in perfetto stato di ristrutturazione. Abbandoniamo la grande piazza , invasa oggi da migliaia di persone che si stanno godendo il w.e. all'aperto , sotto il sole, sorseggiando un caffe' e ci spingiamo con i pelosi, all'interno , lungo la via piu' commerciale, con qualche negozio aperto, nonostante il periodo di festa. Corde che corrono di palazzo in palazzo, sulle quali colorati panni stesi, rendono piu' popolare ed allegro il borgo, senza pero' degradarlo come appare invece in alcuni angoli piu' periferici . Aranci e mandarini sembrano caratteristici alberi di natale alternativi e,insieme ad alcune piante fiorite, decorano alcuni angoli di case vecchie. La gente sorride gentile e sembra di buon umore mentre curiosa fra le vetrine dei pochi negozi aperti. Verso l'1,30 notiamo una trattoria tradizionale greca dove, in un paio di tavoli all'aperto, un gruppo di persone di una certa eta', sta pranzando. Decidiamo di fermarci perche' , preferiamo questi posti tipici che offrono una cucina del posto a quelli piu' lussuosi ma meno tradizionali . Un giovane sorridente che fa il cameriere, mi spiega che si tratta di una trattoria famigliare dove la cuoca e' la mamma . Ogni giorno preparano tre o quattro piatti diversi , nei pentoloni che ribollono in bella vista , con un cibo genuino e casalingo. Optiamo per il pasticcio di carne, uno spezzatino di manzo al sugo, e per il maiale arrosto con patate . Prendiamo anche un piatto di piselli e patate che ci viene raccomandato, molto saporito. Il vino locale e' di colore dorato ,come un liquore, ma molto leggero . Ci viene servito fresco ma non freddo e lo troviamo gradevole . Approfittiamo della connessione wifi per scaricare qualche mail e, pagato il conto , torniamo a passeggiare verso la via del ritorno in quanto Hogan, che si era gia' arruffianato i signori del tavolo a fianco mentre la Niky era in modalita' "guardia", ha ricominciato a lamentarsi, per riprendere la marcia! Gironzoliamo ancora un po' per le strade sconosciute e strette del centro storico ma dirigendoci verso il porto, un po' "a naso", quello di Davide, visto il mio pessimo orientamento ! Una signora, lungo una strada deserta, mi fa un cenno dalla finestra e mi mostra il suo cagnolino , salutando con la mano la Niky che e' piu' interessata ad un grosso gatto peloso. Rientriamo su HungryWheels e , dal porto, ci spostiamo nel solito parcheggio dove trascorreremo la serata, tranquilli. Ieri ho preparato il pollo piri piri che ha passato la notte in marinatura ed e' pronto per essere cotto in forno.
Sono quasi le 17 e mentre gli altri tre, come di consueto, stanno facendo un pisolino, io termino la relazione inviando a tutti una grande abbraccio.
Ps: abbiamo rimandato la decisione di spostarci verso il sud dell'isola, a lunedi' per trovare meno traffico in giro in questo we, e la passeggiata di oggi , con un bel sole, ci ha ripagati della scelta.


Luoghi di interesse: nuova fortezza, chiesa bizzantina antivouniotissa, vecchia fortezza, citta' vecchia.
Percorso in sintesi:
Condizione delle strade:
Stazioni di servizio (carburante, acqua, gas):
Reperibilita' servizi (bar, ristoranti, camping):
Indirizzi utili: Elia cucina tradizionale greca.



- Posted using BlogPress from my iPad

Nessun commento:

Posta un commento