mercoledì 4 gennaio 2017

Sosta ad Albi

Data: 4 gennaio 2017
Luogo di partenza: sosta a Albi
Luoghi intermedi:
Luogo di arrivo:
Km percorsi:
Spesa giornaliera: € 36,00
Way points:

Resoconto
Giornata dedicata alla visita di Albi , una cittadina a misura d'uomo, molto graziosa per la sua architettura di costruzioni antiche, in mattoni rossi, come la piu' grande cattedrale al mondo costruita sempre con questo materiale. Proprio questa chiesa che, all'esterno, e' un gioiello di rigore e semplicita' , tanto da sembrare una fortezza, mentre all'interno, esplode in un tripudio di colori , decorazioni e statue in stile tardo gotico . La visita della cattedrale e' gratuita ma, per avere l'audioguida e accedere al Coro, (imperdibile), e al tesoro, ( non e' nulla di impressionante), occorre pagare €6: ne vale certamente la pena. Le lavorazioni della pietra che costituisce i muri i quali separano il coro dal resto della cattedrale; tali muri sembrano quasi dei merletti tanto sono fini gli intagli della pietra. All'interno del Coro, tantissime piccole statue di angeli decorano la parte sopra le sedute, dove prendevano posto i cantori e , intorno alla zona dell'altare, si trovano le statue a grandezza naturale , degli apostoli. Un soffitto altissimo, completamente decorato con i toni del blu rende "celeste" l'intera cattedrale che , a noi , e' piaciuta moltissimo.
Un'altra visita imperdibile ad Albi e' il palazzo Berbie che ospita il museo permanente di Toulouse Lautrec , celebre pittore-litografo, vissuto alla fine del 1800 . Il museo ospita la collezione piu' grande del mondo delle opere di Lautrec, donate ad Albi dal responsabile testamentario del pittore, che si era visto rifiutare da Parigi tali tesori. Acquistando il biglietto di ingresso con audioguida, e' possibile apprezzare al meglio tutti i dipinti esposti, che siano stati fatti su tela, cartone, legno o che si tratti di litografie, visto che Lautrec fece molti cartelloni pubblicitari per attori e cantanti dell'epoca. Vi garantisco, che le due ore trascorse a visitare questa mostra, sono ben spese, nonostante Davide mi abbia detto che mi sono giocata il 30% delle sue disponibilita' di visite annuali per il 2017, nei confronti dell'arte !
Unica nota che ci ha lasciato perplessi e' che il museo chiude per la pausa pranzo, dalle 12,30 fino alle 14 , quindi noi, che non avevamo finito il nostro tour, siamo dovuti tornare nel pomeriggio.
Usciti dal museo abbiamo ripercorso, con la luce, le strade che ieri sera avevamo seguito alla scoperta del centro cittadino. Tutte le architetture sono rappresentate da case tipiche del medioevo ( sembra di essere in Germania, con le sue case a graticcio) o dell'epoca del modernismo dei primi del novecento facendo riferimento alle belle balaustre in ferro lavorato. Il nucleo del centro cittadino , quasi del tutto pedonale , ha una miriade di strade strette sulle quali si affacciano i muri storti delle case in mattoni con gli scuri in legno . Nella parte a sud del centro , usciti dall'area della cattedrale, incontriamo una costruzione a vetri, colorata sulle varianti dell'arancio, con una copertura realizzata in rete, color ottone . Si tratta del centro culturale della citta', realizzato da un famoso architetto, con cinema e teatro, al suo interno. Piu' a sud un parco cittadino fa da confine naturale.
Verso nord invece , il fiume delimita il centro e, tre ponti antichi , collegano le due sponde della citta'.
Oggi fa freddo, siamo a 2 gradi e, verso le 17,15 , rientriamo su HungryWheels , soddisfatti della giornata trascorsa , a rifocillarci con il te' , prima di uscire nuovamente e raggiungere il luogo dove , grazie al wifi gratuito , riusciremo a pubblicare il resoconto e darvi modo di ricevere nostre news.
Presso l'ufficio informazioni, ci hanno fornito una cartina della zona, indicandoci tre localita' interessanti, a nord di Albi , da visitare: cordes sur ciel, castelnau de montmiral, puycielsi. Purtroppo, dovendo cominciare il nostro itinerario di rientro verso sud, in direzione Italia, non abbiamo tempo per queste visite ma le teniamo come valide idee, per il prossimo soggiorno in zona.

Luoghi di interesse: visita della citta' Albi: cattedrale con coro e museo Toulouse Lautrec
































- Posted using BlogPress from my iPad

Nessun commento:

Posta un commento