lunedì 19 giugno 2017

Weinsberg - Bad Kissingen

Data: 14 - 18 giugno 2017
Luogo di partenza: Weinsberg ( germania)
Luoghi intermedi: -
Luogo di arrivo: Bad kissingen
Km percorsi: Km 178
Spesa giornaliera: € 100 + 122
Way points: sosta notte Camp di badkissingen

Resoconto
In questo resoconto raggruppo alcuni giorni, oltre al trasferimento in andata, alla fiera di Bad Kissingen .
Il viaggio dall'area sosta al campo base dello show, ha richiesto alcune ore , nonostante i chilometri non fossero molti , poiche' abbiamo trovato diverso traffico sull'autostrada , causa lavori.
Giunti verso le 16 ( eravamo partiti subito dopo pranzo, verso le 13), abbiamo scoperto che il campo era gia' stato completamente occupato da migliaia ( e non esagero) di veicoli : auto da fuoristrada con tende di ogni tipo, furgoni camperizzati, camper tradizionali (yogurt, come li chiamiamo noi con simpatia) e truck, avevano gia' invaso i tre grandi campi a disposizione e noi , dopo circa venti minuti alla ricerca di uno spazietto, ci siamo parcheggiati su una strada di comunicazione del campo , leggermente in pendenza ma sufficientemente comodi da restare li quattro notti. Abbiamo capito subito, dopo la prima passeggiata per sgranchirci le " zampe" , che la vita per i nostri pelosi non sarebbe stata facile , in questi giorni: tantissimi cani, di tutte le razze, grandi e piccoli, insieme ai loro padroni, trotterellavano pacificamente per i campi e le strade , senza mostrare alcun segno di disaccordo fra loro. Ve la vedete la Nikita (e Odino che sta imparando da lei) , che abbaia ad ogni essere a piu di due gambe, relazionarsi con loro? Nooooo! Impossibile! Quindi, ogni percorso di ogni passeggiata e' stato scelto con cura per evitare incontri sconvenienti, usando quattro occhi per non essere sorpresi da qualche quadrupede che, magari libero, si avvicinasse ai nostri , per presentarsi ! A dir il vero, il primo giorno, quando eravamo pronti per chiudere il truck e dirigerci al bus navetta, io stavo tenendo entrambi i cani al guinzaglio e mi sono distratta un secondo, sbilanciandomi sulle gambe. Ovviamente come succede sempre, proprio in quel momento, un peloso bianco di medie dimensioni , come i miei, ha pensato bene si sfilare un paio di metri distante da me provocando una immediata reazione di Nikita e Odino , che mi hanno letteralmente trascinato e, perdendo l'equilibrio, fatto cadere a terra come una "foca spiaggiata" ! Fortunatamente nulla e' accaduto ed il peloso bianco, che si aggirava libero con il suo padrone al seguito, rimasto sorpreso dalla veemenza dei miei, si e' allontanato , un po' spaventato, mentre Davide soccorreva la sottoscritta e tratteneva Niky e Odino ancora in fase "vieni qui che ti meno" . Insomma , alla fine, quella che ci ha rimesso sono stata io: una bella sbucciatura sulle ginocchia e sul "rotolo di pancia" che, morbidamente come un salvagente, ha attutito la mia caduta (questa e' stata l'affermazione del mio adorato maritino!). Ricomposti dopo l'accaduto, ci siamo diretti al bus che conduce i visitatori all'area della fiera , dove non e' possibile arrivare con mezzi propri, se non si e' espositori. Diverse navette sfoltivano la folla velocemente evitando cosi, lunghe attese, nonostante la fila fosse imponente. Il primo viaggio con i pelosi sul bus non e' stata una passeggiata poiche' avevamo giusto un altro cane femmina , a due sedili di distanza e , la Niky ormai incorreggibile vista la tarda eta', non ha fatto, altro durante il tragitto, che "banfare" e guaire, perche' voleva andare a fare tafferugli! Per fortuna tutti gli altri tragitti , nei giorni seguenti, sono stati meno stressanti , per loro e per noi, perche' abbiamo avuto la fortuna di non ritrovare cani seduti vicino. Giunti in fiera, abbiamo constatato che la folla presente nel campeggio si era riversata negli stand . Arrivati allo stand della Unicat, il costruttore del nostro truck, abbiamo salutato gli amici e , trovata una sistemazione riparata per i pelosi(dietro un camion , all'ombra) siamo andati anche noi a fare una perlustrazione dello show. Essendo ormai il quarto anno che veniamo a questa fiera, ormai non e' piu' una sorpresa trovare tutti gli accessori ideali per la preparazione dei veicoli da fuoristrada per affrontare un viaggio o per migliorare le performance del veicolo. Oggettistica di ogni genere relativa al campeggio, preparatori di mezzi , costruttori di cellule ma anche tende , abbigliamento e gadgettistica sono l'oggetto dell'interesse dei visitatori di questa che e' sicuramente la fiera piu grande d'Europa per l'off road e i viaggi con questi mezzi. Abbiamo quindi trascorso questa giornata e le altre a seguire, alternando momenti di visita agli stand a momenti di chiacchiere e relax con gli amici di Unicat. La fiera e' anche un punto di ritrovo per i vecchi clienti della Unicat che si danno appuntamento, di anno in anno e quindi abbiamo avuto modo di salutare vecchi amici e conoscerne di nuovi , scambiandoci informazioni in merito alle esperienze di viaggio. Abbiamo avuto anche modo di conoscere persone che vorrebbero avvicinarsi a questa scelta di vita e, come noi facemmo , cominciano a prendere informazioni sui vari produttori di cellule e consultando chi ha avuto gia' modo di avvalersi della partnership.
Ogni giornata si e' conclusa con una ottima cena, in paese ,in compagnia di tutto il gruppo di Unicat, dove noi ci recavamo con il quad, lasciati i pelosi nel truck, con aria condizionata e tv accesa ( la Niky vuole vedere animal planet). Ogni sera dalle venti alle trenta persone ( fra ospiti e staff) di varie nazionalita', italiani, tedeschi, cinesi, mongoli, francesi , inglesi, hanno condiviso la tavola ed il cibo, con simpatia, parlando di viaggi e di truck.
E' un appuntamento imperdibile, quello di Bad Kissingen, per chi ama questa vita e noi siamo felici di aver partecipato, anche quest'anno, prima di ritornare al nostro vagabondare.

Luoghi di interesse:
Percorso in sintesi: A
Condizione delle strade: A
Stazioni di servizio (carburante, acqua, gas): A
Reperibilita' servizi (bar, ristoranti, camping): A
Indirizzi utili: A



- Posted using BlogPress from my iPad

Nessun commento:

Posta un commento