domenica 6 agosto 2017

Port aven - penisola Quiberon - Carnac -Vannes

Data: 6 agosto 2017
Luogo di partenza: #Port Aven
Luoghi intermedi: #penisola Quiberon , #Carnac, #Vannes
Luogo di arrivo: #Sene'
Km percorsi: Km 166
Spesa giornaliera: € -
Way points: sosta notte (sene'): N 47 35,618 W 2 42,684

Resoconto
Giornata piacevolissima cominciata con il trasferimento verso Carnac . Prima di arrivare pero' optiamo per dare una occhiata alla penisola che si estende per circa 25 chilometri verso il mare , seguendo la strada principale che la percorre verticalmente. Arrivati a meta' penisola la larghezza della penisola si riduce a qualche metro e, proprio li abbiamo trascorso qualche ora in spiaggia a far fare il bagno ai pelosi. Finalmente oggi e' una bella giornata . Non e' caldo come come da noi ma almeno si resiste in spiaggia in maniche corte. Pranziamo con un panino per non andar via dalla spiaggia ma poi , verso le 15 decidiamo di muoverci verso i monoliti di Carnac. Nella mattinata avevamo girato le spiagge della penisola e tanti erano i luoghi carini che offrivano la possibilita' di passeggiare lungo sentieri vicini agli scogli ma con il camion non e' facile trovare un parcheggio dove sostare . Giunti a Carnac lungo la D196 si snodano gli agglomerati di dolmen e monoliti : migliaia di sassi di grandi dimensioni posizionati in ordine uno a fianco all'altro da uomini senza particolari mezzi nel 5000 a.c. E' impressionante pensare come abbiano potuto fare a posizionare tanti macigni in quel modo e cercare di immaginare le ragioni per le quali hanno fatto tanta fatica. Ci sono diversi parcheggi nella zona dei monoliti e un museo dove e' possibile richiedere una visita con guida che da accesso al sito recintato durante i mesi di alta stagione ( durante l'inverno l'accesso e' gratuito). Fermiamo il truck in un parcheggio e facciamo una passeggiata per vedere i sassi da vicino . Scattate un po' di foto procediamo lungo la strada con il truck e poi ci dirigiamo verso la citta' di Vannes. Giunti sul posto lasciano HungryWheels al porto e , preso il quad , andiamo nella citta' vecchia per un piccolo tour di visita. Avendo l'inverter fuori uso, non abbiamo aria condizionata e lasciare i cani con i finestrini chiusi, durante il giorno se c'e' il sole, non e' prudente. Anche se le temperature esterne non superano i 25 gradi , l'interno dell'abitacolo se tutte le finestre sono chiuse , puo' riscaldarsi e creare un habitat non buono per i pelosi. Per queste ragioni dobbiamo compiere le visite il pomeriggio , quando la temperatura e' piu' fresca e non corriamo rischi. Il centro storico di Vannes e' circondato da mura medievali ed il fossato tutt'intorno alle nura e' stato trasformato in grande giardino fiorito. Vicino al ponte levatoio i vecchi lavatoi corrono lungo il fossato mentre, le strade tortuose all'interno delle mura , seguono le case a graticcio tutte colorate e storte. Alcune costruzioni dell'ottocento stonano , per quanto belle, con le case medievali. Ormai sono le 19 e i negozi sono chiusi . La gente si dirige verso le proprie case per la cena e , anche noi torniamo al truck. Dobbiamo spostarci da Vannes per la sosta notturna perche' questa citta' non offre molte soluzioni. Percorsi 9 chilometri ci spostiamo a sud , in una zona poco frequentata . C'e' un parcheggio vicino al mare che permette la sosta camper e ci fermiamo per la notte. Intorno a noi belle villette con giardino ed il mare che si ritira diventando quasi una palude. Un luogo tranquillo , quello che ci serviva. A domani ...buona notte!

Luoghi di interesse: penisola quiberon , monoliti di Carnac , citta' vecchia di Vannes
Percorso in sintesi: strada nazionale
Condizione delle strade: buona
Stazioni di servizio (carburante, acqua, gas): Buone
Reperibilita' servizi (bar, ristoranti, camping): Area sosta in parcheggio gratis senza servizi bordo mare
Indirizzi utili: A



- Posted using BlogPress from my iPad

Nessun commento:

Posta un commento